Vargiuscuola.it

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione.

Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser.

Approvo

scadenza 31/12/17 per la nomina del Responsabile della transizione digitale


Il D.Lgs. n.179/2016 (Nuovo CAD) all’art.15 modifica l’art.17 del d.lgs. n.82/2005 ed impone a tutte le pubbliche amministrazioni la nomina del Responsabile della transizione digitale con la funzione di garantire gli adempimenti della digitalizzazione dell’amministrazione. Tale figura, da nominare entro il 31 dicembre, deve operare a livello tecnologico, normativo ed organizzativo per conseguire un’amministrazione digitale ed aperta. Tale figura ha anche il compito di coordinare e monitorare tutti gli strumenti e i servizi legati alla sicurezza informatica ed in particolare dovrà firmare ed attribuire data certa entro il 31/12/2017 al documento con le misure di sicurezza ICT adottate dall’amministrazione previsto dalla circolare AGID 18 aprile 2017 - 2/2017 (vedi articolo VargiuScuola).


Nel definire la figura del Responsabile della transizione digitale, fondamentale per l'attuazione del CAD anche nelle piccole amministrazioni, il DL 179/2016 ha pensato alle grandi amministrazioni con numerosi uffici e strutture dirigenziali articolate. Ciò comporta che sebbene sia obbligatoria la nomina di un Responsabile digitale anche nelle amministrazioni scolastiche non è per niente chiaro chi questo debba o possa essere. A questo proposito l’associazione di categoria dei dirigenti scolastici (ANP) ha posto uno specifico quesito ad AGID mettendo in evidenza due punti non applicabili ad un contesto scolastico:

  1. il c. 1 dell’art. 17 del CAD prevede che la “transizione alla modalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un'amministrazione digitale e aperta” sia affidata “a un unico ufficio dirigenziale generale”;
  2. il c. 1-ter specifica che “il responsabile dell'ufficio di cui al comma 1 è dotato di adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali e risponde, con riferimento ai compiti relativi alla transizione, alla modalità digitale direttamente all'organo di vertice politico”.


E’ bene precisare che anche il legislatore è consapevole del problema ed esiste già la bozza di un decreto correttivo che prevede la possibilità di nominare un Responsabile in forma associata per più enti. In prospettiva riteniamo quindi che si riproporrà per il responsabile digitale lo stesso schema che ha condotto ad individuare nel direttore dell’USR il Responsabile della prevenzione della corruzione per tutte le scuole dello stesso territorio regionale.


A complicare le cose interviene il fatto che uno dei compiti del Responsabile della transizione digitale è quello di firmare il documento con le misure di sicurezza ICT adottate previsto dalla circolare AGID 2/2017 e attribuire data certa entro il 31 dicembre 2017. Stando così le cose e se non intervengono le attese novità da AGID o MIUR il nostro suggerimento è quello che il DS proceda a nominarsi Responsabile della transizione digitale e come tale firmi anche il documento richiesto dalla circolare AGID entro la data del 31 dicembre.

 

Vogliamo concludere questo articolo dicendo che in ogni caso il processo di dematerializzazione deve essere un lavoro di team (la norma parla di ufficio per la transizione digitale) in cui devono essere coinvolte persone con adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali. Tali competenze difficilmente sono tutte presenti all’interno dell’amministrazione scolastica per cui ci proponiamo come consulenti informatici e giuridici alle scuole interessate ad avviare concretamente un processo di digitalizzazione. 

I nostri servizi possono essere erogati in loco per le scuole della Sardegna (più di 120 gli istituti scolastici sardi in cui siamo amministratori del sistema informatico e consulenti) ma anche da remoto con servizi erogati attraverso newsletter, area riservata del sito Vargiu Scuola, telefono e collegamenti da remoto attraverso Internet.


Per preventivi e richiesta di informazioni
Dott. Ing. Antonio Vargiu (cell. 3336477109)
Sede: tel 070271526 - 070271560
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Accesso