Vargiuscuola.it

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione.

Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser.

Approvo

scadenza 31/01/2014 comunicazione ad AVCP

La legge 6 novembre 2012, n. 190, recante “disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” ha innovato la disciplina dei reati dei pubblici ufficiali nei confronti della pubblica amministrazione ed impone delle scadenze molto importanti per il prossimo 31 gennaio 2014 relativamente a delle comunicazioni telematiche all’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP).

 

La nuova normativa riconosce nella trasparenza della P.A. un elemento fondamentale per combattere la corruzione e l’illegalità. In particolare l’art. 1, comma 16, lettera b) dispone che le pubbliche amministrazioni assicurino livelli essenziali di trasparenza con riferimento ai procedimenti di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi. Le stazioni appaltanti hanno quindi l’obbligo di mettere a disposizione di AVCP, in specifico formato XML di seguito specificato, le seguenti informazioni relative ai contratti per acquisizione di lavori, servizi e forniture:

Dato

Descrizione

CIG

Codice Identificativo Gara rilasciato dall’Autorità

Struttura proponente

Codice fiscale e denominazione della Stazione Appaltante responsabile del procedimento di scelta del contraente

Oggetto del bando

Oggetto del lotto identificato dal CIG

Procedura di scelta del contraente

Procedura di scelta del contraente

Elenco degli operatori invitati a presentare offerte

Elenco degli OE partecipanti alla procedura di scelta del contraente. Per ciascun soggetto partecipante vanno specificati: codice fiscale, ragione sociale e ruolo in caso di partecipazione in associazione con altri soggetti

Aggiudicatario

Elenco degli OE risultati aggiudicatari della procedura di scelta del contraente. Per ciascun soggetto aggiudicatario vanno specificati: codice fiscale, ragione sociale e ruolo in caso di partecipazione in associazione con altri soggetti

Importo di aggiudicazione

Importo di aggiudicazione al lordo degli oneri di sicurezza ed al netto dell’IVA

Tempi di completamento dell’opera, servizio o fornitura

Data di effettivo inizio lavori, servizi o forniture
Data di ultimazione lavori, servizi o forniture

Importo delle somme liquidate

Importo complessivo dell’appalto al netto dell’IVA

Le procedure oggetto di pubblicazione sono quelle i cui bandi di gara sono stati pubblicati a partire dal 01/12/2012 ovvero, le cui lettere di invito e/o richieste di presentazione dell’offerta (nel caso di procedure senza previa pubblicazione di bando) siano comunque successive a tale data.

 

La pubblicazione on-line sui siti web istituzionali delle stazioni appaltanti (SA) deve avvenire tramite la pubblicazione di un file statico nel formato aperto XML su protocollo http, secondo licenza che consenta almeno di scaricare liberamente, analizzare e rielaborare, anche a fini statistici, i dati informatici in esso contenuto. Il file da pubblicare dovrà essere in formato standard XML 1.0 encoding UTF-8. Per ogni tracciato XML è fornito il relativo XSD di convalida a cui far riferimento. I file che non rispettano, in tutto o in parte, le caratteristiche XSD fornite da AVCP non verranno trattati e l’obbligo di pubblicazione verrà considerato non assolto.

 

Entro il 31 gennaio 2014 le pubbliche amministrazioni devono comunicare all’Autorità via PEC (indirizzo dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) attraverso quale link assolvono l'obbligo di legge, utilizzando un modulo allo scopo predisposto.

 

Entro il 31 gennaio di ciascun anno le medesime informazioni relative all’anno precedente devono essere riassunte in una tabella liberamente scaricabile in un formato digitale standard aperto che consenta di analizzare e rielaborare, anche a fini statistici, i dati informatici; anche in questo caso il formato della tabella deve rispettare rigorosamente le caratteristiche specificate da AVCP, pena nullità.

 

L’Autorità, che dovrà individuare le informazioni rilevanti e specificare le modalità di trasmissione, ha il compito di trasmettere alla Corte dei Conti, entro il 30 aprile di ciascun anno, l’elenco delle amministrazioni che hanno omesso di trasmettere e pubblicare, in tutto o in parte, le informazioni di cui sopra, in formato digitale standard aperto

 

Si mette in evidenza come la vigilanza sull’adempimento dell’obbligo di pubblicazione dei dati in formato aperto è verificata da un sistema informatico dell’AVCP ed è COMPLETAMENTE AUTOMATIZZATA. La rilevazione di eventuali anomalie rispetto alle specifiche pubblicate dall’AVCP comporterà l’automatica segnalazione dell’amministrazione inadempiente alla CORTE DEI CONTI che procederà con gli accertamenti del caso Legge 190/2012 Articolo 1 comma 32.

 

La nostra azienda, specializzata nel fornire servizi di assistenza e consulenza agli istituti scolastici, rimane a disposizione per garantire l’assolvimento degli obblighi imposti dall’art. 1 comma 32 della legge 190/2012 mediante la fornitura di un'applicazione web per la generazione di file XML per l’AVCP. 

 

Le amministrazioni scolastiche che devono adeguare il sito al nuovo decreto sulla trasparenza (DL 33/2013) possono valutare la nostra soluzione che prevede in un unica piattaforma la sezione albo on line, Amministrazione Trasparente e applicazione web per la comunicazione AVCP. 

 

Per informazioni o chiarimenti contattateci all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o ai numeri telefonici 070271560 – 070271526 – 3474734105.


Accesso